NEWS

NEWS

21/11/2017

Rottamazione-bis delle cartelle

Rottamazione-bis delle cartelle

Come segnalato in una nostra precedente circolare, il Decreto Legge 148/2017 collegato alla Legge di Bilancio propone una nuova versione della rottamazione delle cartelle esattoriali.

Durante il suo iter parlamentare il Decreto in oggetto, che è affetto da particolare vivacità man mano che si avvicina il termine per la sua conversione in Legge, ha subìto alcuni aggiornamenti.

L’aspetto che ci preme sottolineare con questo contributo è l’ampliamento dell’ambito applicativo della definizione agevolata dei carichi.

In particolare si ricorda che la prima versione del Decreto 148/2017 ammetteva a nuova definizione soltanto i carichi consegnati dall’attuale Agenzia Entrate Riscossione dal 1° gennaio 2017 al 30 settembre 2017, dando anche la possibilità ai soggetti decaduti od esclusi (con le modalità illustrate nella nostra citata circolare) di essere riammessi alla precedente rottamazione.

Nelle ultime ore, con la discussione in Senato, è stata introdotta la possibilità di presentare una richiesta di definizione agevolata anche per i soggetti che non avevano aderito alla precedente rottamazione.

In conclusione, a seguito dei nuovi aggiornamenti, la rottamazione può riguardare tutte le cartelle affidate al nuovo Ente Riscossore dal 1° gennaio 2000 al 30 settembre 2017.

È doveroso sottolineare che tali modifiche dovranno essere confermate nel Decreto di Conversione in Legge e, di conseguenza, si dovrà attendere che l’Agenzia delle Entrate Riscossione licenzi la modulistica necessaria per poter aderire a tale versione del Decreto.

In ogni caso, prima di decidere per l’adesione, dovrà essere effettuata una delicata valutazione di convenienza: ponderando di volta in volta la scelta tra la rinuncia ad eventuali rateazioni in corso ovvero ad uno stralcio parziale di quanto richiesto dall’Ente Riscossore.